Network marketing durante la recessione

Network marketing la durante recessione e la perdita di tanti posti di lavoro: in questo periodo così tragico, per la chiusura generalizzata delle industrie e degli uffici, si propose al mercato una nuova forma di vendita diretta: il Network Marketing. Però cos’è il network marketing? Il Network Marketing è innanzitutto una forma sana e onesta di svolgere una attività di vendita. Se si ha a che fare con persone per bene.
Parliamo quindi di una forma di vendita destinata a persone che desiderino intraprendere una attività legale e dignitosa.
Gli ideatori studiarono questa professione per quelle persone perbene che la grande crisi del ’29 aveva lasciato senza lavoro.

Network marketing durante la recessione

Persone oneste, che le vicende economiche di quel periodo avevano lasciato senza possibilità di investire grandi quantità di denaro in nuove attività commerciali. Quando non si trovava lavoro dipendente.
Persone che però avevano tanta voglia di fare, di lavorare, di produrre reddito per loro e per le loro famiglie.
Quella che oggi ci appare essere l’essenza stessa di quel sogno americano che anche tanti nostri nonni hanno deciso di seguire con l’immigrazione verso le Americhe.

Dall’altro lato, si considerarono attentamente anche le caratteristiche dei beni da dovere vendere in questo tipo di attività.
Si trattava di beni di consumo immediato, ovvero di quei beni che si consumavano per via del loro stesso utilizzo.
Un esempio potrebbe essere un sapone, che si esaurisce progressivamente con l’utilizzo stesso che se ne fa. Ovvero dei beni destinati a essere riacquistati periodicamente da parte del consumatore. Questo è il fondamento del Network Marketing come venne inizialmente proposto al mercato.
Comunemente conosciuto appunto come Multilevel Marketing.

Oggi si vende qualsiasi prodotto o servizio

Evidentemente però, nel mercato, si trovavano e oggi ancora di più, tutti i tipi di prodotti necessari all’utilizzo immediato.
Peraltro gli ideatori del Network Marketing avevano ben chiaro sin dall’inizio che doveva trattarsi di una vendita diretta.
Una vendita diretta che permettesse alle persone in attività, di ottenere un guadagno onesto. Proseguiremo con questo argomento attraverso altri post.

Continua a navigare su Coocredit.com

Open chat
Salve, lasciate un messaggio.